Sai se i tuoi figli fanno sexting?


Negli ultimi anni è diventata popolare tra i più giovani la pratica del sexting, definita come l’atto di condividere, tramite internet, testi, foto o video con contenuto sessuale, una pratica che va di pari passo con l’aumento del numero di ore che i giovani trascorrono davanti al computer.

A proposito di sexting

Qualcosa che non è stato visto come un problema fino ad ora, dal momento che non se ne conosce l’entità, alcuni studi suggeriscono da un 3 a un 32% in base all’età, e i cui effetti sono sconosciuti, non si sa come influisce sui giovani.. Sai se i tuoi figli fanno sexting?
Questo è esattamente ciò che si è provato a scoprire con una ricerca condotta dall’Università Autonoma di Madrid (Spagna) insieme alla Università Nazionale di Entre Ríos (Argentina) i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Psicothema.
Hanno partecipato alla ricerca 3223 adolescenti, di cui 49,9% ragazze, con un’età compresa tra i 12 e i 17 anni.
Tra le caratteristiche di questo campione c’è il fatto che dedica una media di 2,21 ore giornaliere, e 3,02 nei fine settimana, al tempo libero su Internet, cioè escludendo il tempo trascorso a fare attività scolastiche.
Per quanto riguarda i social network, il più usato è Instagram (64.8%), seguito da YouTube (61.5%), WhatsApp (33.8%), Snapchat (18.3%), Twitter (13.6%), mentre il meno usato è Facebook (11.9%).
A tutti loro è stato somministrato un questionario standardizzato per rilevare comportamenti di sexting nel corso dell’anno precedente chiamato Sexting Questionnaire. Per valutare le diverse caratteristiche della personalità è stato utilizzato invece il G.S.O.E.P (Sexting Questionnaire e German Socio-Economic Panel) insieme al BF.I.-S (Big Five Inventory).


Video consigliato: Malati di Pornografia – Parla Malena (attrice Hard) a LaGabbiaOpen su La7

Colpite da sexting

I risultati mostrano che il 13,5% dei giovani ha praticato sexting nell’ultimo anno, di cui un 10,8% ha inviato messaggi, un 7,1% ha condiviso foto e un 2,1% condiviso webcam con contenuto sessuale.
Differenze significative sono state osservate soltanto in termini di genere per quanto riguarda l’invio di testi di contenuto sessuale, essendo in misura maggiore negli uomini (12,1%) rispetto alle donne (9,4%).
Vi è un aumento significativo delle pratiche di sexting con l’aumentare dell’età dei minori, si va dal 3,4% del sexting a 12 anni al 36,1% all’età di 17 anni.
Rispetto alle caratteristiche della personalità presenti nella pratica del sexting, si nota una correlazione positiva significativa con il neuroticismo e negativa con la estroversione.
Ciò significa che, i giovani con livelli alti di neuroticismo erano anche quelli che praticavano di più il sexting, allo stesso modo quelli che invece avevano alti livelli di estroversione erano quelli che praticavano meno sexting.
Bisogna tenere in considerazione che questi risultati si ottengono dalle dichiarazioni dei minori, e non dalla registrazione dei loro account per estrarre direttamente informazioni con cui ottenere conferma della misura in cui si verifica o meno il sexting, a causa del problema della desiderabilità sociale. Con questo test il partecipante manipola la risposta rispondendo in base a ciò che pensa sia socialmente previsto, ad esempio, non riconoscendo il numero esatto della pratica del sexting.
Nonostante quanto detto sopra, va notato che i dati sono quantomeno preoccupanti, un giovane su tre, tra i 17 ei 18 anni, ricorre frequentemente il sexting, cosa che dimostra una mancanza di sviluppo personale.
Per questo sarebbe importante stabilire dei piani di formazione per i più giovani, affinché imparino a relazionarsi con gli altri in modo appropriato, soprattutto col sesso opposto.
Va tenuto presente che questa pratica, al di là dell’influenza che può avere sullo sviluppo sessuale della persona, lascia l’utente più esposto al Cyberbullismo sotto forma di esibizionismo, dove l’atto di Cyberbullismo consiste nella distribuzione in rete, senza l’autorizzazione del proprietario, di materiale privato (di solito con contenuto sessuale).


Testo tradotto da: