Intervista alla Sig.ra Encarni Iglesias Pereira, “Stop Violencia de Género Digital”


Qui di seguito trascrivo un’intervista realizzata alla Sig.ra Encarni Iglesias Pereira, presidente dell’associazione “Stop Violencia de Género Digital” che ci svela gli elementi chiave di questa modalità di Cyberbullismo.

– Cos’è la violenza digitale di genere?

Si tratta di tutta quella violenza che si subisce tramite i media digitali o telematici.

– Cosa distingue la violenza di genere digitale da altri tipi di violenza?

Il mezzo attraverso il quale si subisce l’aggressione. Nemmeno il tipo di aggressione è lo stesso, parliamo di questioni psicologiche molto importanti che sono quelle che derivano da questo tipo di violenza. Non bisogna dimenticare la grande diffusione e la rapidità con la quale si diffondono le cose via Internet.
Pensiamo che, di fronte a un caso di diffamazione, per esempio, in pochi minuti ci possono essere molte persone che ne sono venute a conoscenza.

– Quanti casi di violenza di genere digitale si verificano attualmente?

Attualmente i casi di violenza digitale che si stanno denunciando in tutti gli ambiti sono moltissimi. Sebbene il più grave, secondo il nostro punto di vista, sia il Cyberbullismo.

Video consigliato: Cyberbullismo e scuola

– Quali sono i sintomi da individuare per capire che si sta subendo violenza digitale di genere?

Sono molti i casi con cui abbiamo a che fare in cui la persona non è consapevole di essere vittima di violenza digitale. Qualsiasi tipo di molestia, diffamazione, furto di identità ecc… può essere denunciato.
In molte occasioni la mancanza di conoscenza delle nuove tecnologie è ciò che porta gran parte delle persone a credere che in rete sia tutto concesso. Vi assicuro che la rete non è anonima, tutto lascia un’impronta digitale.

– Quali conseguenze comporta la violenza digitale di genere?

Comporta un danno psicologico enorme. Nella società attuale gli abusi psicologici non ricevono ancora la necessaria considerazione.

– Si può prevenire la violenza di genere online?

Sinceramente non credo che si possa evitare. Possiamo proteggerci e provare a navigare in Internet in maniera sicura. Il fatto è che, quando si sa come funziona e si naviga in maniera sicura, ci si sente più forti e questo fa sì che se in un dato momento si subisce o si intuisce qualcosa si può bloccare tutto alla radice.

– Cos’è Stop Violencia de Género Digital?

Stop Violencia de Género Digital è un’associazione che nasce come risposta al grande problema della società attuale con gli attacchi digitali. Come nella maggior parte dei casi, l’associazione è nata dopo un’esperienza personale molto brutta, in cui mi sono sentita totalmente indifesa a causa della grande ignoranza che c’era da parte della maggioranza delle persone e persino delle forze di sicurezza dello Stato riguardo queste problematiche.

Video consigliato: Bullismo e cyberbullismo #tuttalascuolaconnessa – convegno

– Quali sono gli obiettivi di Stop Violencia de Género Digital?

Che chiunque sappia a chi rivolgersi nel caso diventi vittima di un qualsiasi tipo di violenza online.

– A chi si rivolge Stop Violencia de Género Digital?

A tutte quelle persone che stanno soffrendo un qualsiasi tipo di violenza online.

– Chi fa parte di Stop Violencia de Género Digital?

L’associazione è formata principalmente da esperti informatici ma abbiamo anche avvocati, psicologi, investigatori, assistenti sociali, ecc… La verità è che possiamo contare sulla collaborazione di un numero molto elevato di professionisti in diverse aree.

– Stop Violencia de Género Digital risponde alle richieste della società?

Senza ombra di dubbio. Non bisogna dimenticare che viviamo nell’era digitale, nel bene o nel male.

Video consigliato: Cyberbullismo – Gli adolescenti e i social network – Come aiutare le vittime ma anche i bulli

– Quali attività o iniziative realizza Stop Violencia de Género Digital?

Per l’associazione l’aspetto fondamentale è l’educazione. Organizziamo incontri in tutti i centri che ce lo chiedono, con l’obiettivo di creare consapevolezza sin dalla giovane età sui pericoli che comporta Internet.
Ci concentriamo anche sulla formazione di professionisti, bisogna essere ben consapevoli del fatto che il trattamento delle persone che stanno soffrendo per qualsiasi tipo di maltrattamento deve essere molto delicato e seguire un protocollo corretto.
Collaboriamo anche con altre associazioni con laboratori, incontri, ecc… Oltre a fornire consulenza e ad aiutare le persone che ce lo chiedono.

– Quali sono gli obiettivi già raggiunti da Stop Violencia de Género Digital?

Siamo molto entusiasti, soprattutto per l’attività di sensibilizzazione che proponiamo nelle scuole perché se i bambini vengono sensibilizzati e istruiti sui comportamenti corretti, allora stiamo prevenendo che ci siano future vittime e futuri aggressori.
Anche la riconoscenza da parte delle persone curate dalla nostra associazione ci gratifica enormemente.