Disturbo da deficit di attenzione con o senza iperattività o ADHD

I bambini condividono con ADHD e autismo caratteristiche neuronali?

Anche se l’eziologia e l’evoluzione di ADHD e autismo sono chiaramente differenziati, questo non implica che essi non condividono aree in cui entrambi mostrano un certo livello di ritardo rispetto al resto dei compagni di classe, o anche che entrambi i disturbi possono essere presentati dello sviluppo nella stessa persona.

Anche se le teorie ambientali suggeriscono che i fattori sociali possono essere medianti nella comparsa e nel mantenimento dell’ADHD, il peso della genetica è considerato maggiore nel caso dell’autismo. Nonostante quanto precede, i bambini con ADHD o con autismo mostrano oltre ai ritardi inerenti al loro disturbo, una specifica condivisa che è rispetto all’area dello sviluppo sociale. Anche se le cause possono essere considerate “esterne”, in termini di isolamento possono soffrire dei loro coetanei e l’ambiente in cui si sviluppano perché non “capiscono” o sono sensibilizzati al disturbo che soffrono, e anche di solito non hanno Conoscenza o esperienza di “come trattarlo”.

Alcune ricerche a questo proposito hanno cercato questa minore performance sociale nelle caratteristiche stesse del piccolo, in particolare in termini di sviluppo cerebrale, concentrandosi sulle strutture coinvolte in quello che viene chiamato come un cervello sociale, Ma i bambini condividono con ADHD e autismo caratteristiche neuronali?

Questo è ciò che è stato cercato di scoprire con una ricerca condotta dai dipartimenti di psichiatria, pediatria, genetica molecolare e medicina biofisica presso l’Università di Toronto, insieme al dipartimento di Psichiatria e medicina genetica presso l’Università di Calgary; Il centro per le dipendenze e la salute mentale; L’ospedale pediatrico Holland Bloorview; E l’ospedale dalla lana (Canada) i cui risultati sono stati pubblicati nel febbraio del 2019 nella rivista scientifica di psichiatria. Lo studio ha coinvolto 312 bambini con una media di undici anni, di cui 44 sono stati diagnosticati con AD e 77 con autismo. Tutti loro sono stati amministrati un questionario per la valutazione delle competenze sociali attraverso il questionario di comunicazione sociale (SCQ) e la lettura della mente nel test degli occhi (RMET), anche effettuato un record a livello neuronale da risonanza magnetico.

I risultati indicano che quei piccoli che ottengono punteggi più bassi nei questionari sociali indipendentemente dall’avere ADHD o autismo mostrano croste più sottili nelle regioni laterali e l’Insula destra, riduzione del volume della striatura ventrale. A differenza dei minori con autismo o il gruppo di controllo, che aveva anche ADHD differenze significative nelle regioni laterali giuste coinvolte nella percezione sociale.

Dovrebbe essere preso in considerazione che, pur avendo dati in base al sesso non è stato analizzato, quindi non è possibile sapere se queste differenze riscontrate colpiscono le ragazze più o meno di fronte ai bambini. Allo stesso modo, è necessario distinguere tra le strutture coinvolte nel cervello sociale, in termini di emissione di condotta sociale, che deve essere adattata alle circostanze, e la seconda per quanto riguarda la percezione sociale, vale a dire, socialmente abile e Anche sapere come gli altri ti vedono.

Lo studio non trova differenze significative tra i minori con autismo o ADHD in termini di emissione di comportamento sociale, mostrando sia inefficace in termini di adattamento alle circostanze del momento. D’altra parte, sulla percezione sociale c’è una sovrattivazione delle aree coinvolte nel caso di minori con ADHD che potrebbe supporre che questi sono più “sensibili” alle opinioni “negative” di altri in termini di prestazioni sociali, soprattutto con quello che Rispetto ai loro coetanei, cioè compagni di classe, che possono anche influenzare l’autostima del bambino.

Aspetti che devono essere presi in considerazione, non solo per conoscere le peculiarità a livello neuronale dei minori con autismo o ADHD, se non e soprattutto per quanto riguarda l’intervento, rafforzando le competenze sociali, sia in termini di emissione adattata al CIRC Unstancias in entrambi i casi, come la percezione sociale e l’autostima in ADHD.