Hai una personalità sana?


Alcuni tratti di personalità possono essere dietro una maggiore predisposizione a soffrire una o un'altra malattia, che sono i più sani?
Dalla teoria dei tratti della personalità, ogni individuo Mostra una serie di caratteristiche, e tutti insieme formeranno la personalità dell'individuo. Secondo l'autore ci riferiamo, ogni persona può avere più o meno caratteri e all'interno di ciascuno di essi, può essere presentato con più o meno intensità.
Lo psicologo tedesco Hans Eysenck pose il suo modello basato su tre dimensioni della personalità:
-Estrosion, valuta la dimensione sociale della persona.
-Nevroticismo (ansia), valuta la dimensione emotiva della persona.
-Psicotismo, valuta la dimensione impulsività della persona.
In modo che una persona, per esempio, può avere un basso livello di estroversione, alta nel nevroticismo e medium in psicotismo; o una qualsiasi delle possibili combinazioni.

Nel modello Big Five sono presi in considerazione cinque tratti della personalità, come suggerisce il nome:
-Estroversione, valuta l'adattabilità sociale, emotività, assertività (loquace, silenzioso, Franco, aperto, chiuso, rischioso, prudente, socievole, ritirato…).
-Instabilità emotiva (nevroticismo), valuta il controllo emotivo, emotività, nevroticismo, affetto (equilibrato, nervoso, teso, silenzioso, ansioso, calmo, eccitabile, ipocondriaco).
-L'apertura all'esperienza, valuta l'intelletto inquisitivo, la cultura, l'intelligenza, l'apertura all'esperienza (sensibilità artistica, intellettuale, mente stretta, fantasiosa, scortese…).
-Responsabilità, valuta la volontà di successo, scrupolosità, responsabilità (esigente, ordinata, incurante, informale, rigorosa, lassista, perseveranza, incostante…).
-Gentilezza, valuta la conformità, piacevole, simpatia, condiscendenza amichevole (buon carattere, irritabile, geloso, testardo, dolce, cooperativo…).

Sulla base della teoria dei tratti della personalità, si sta esplorando quali caratteristiche sono più presenti in quei pazienti che presentano malattie psicosomatiche; Così si può arrivare a capire come sono prodotte e soprattutto perché.
Sia nel modello di Eysenck che nel modello Big Five, il tratto di personalità determinante per i disordini psicosomatici è quello del nevroticismo; Così una persona che esibisce alti livelli di nevrotismo, avrà una maggiore probabilità di soffrire sintomi psicosomatici, di un altro che ha più alti livelli di controllo delle loro emozioni.
Le persone con alti livelli di nevroticismo, sono emotivamente instabili per far fronte alle sollecitazioni stressanti della vita, sentirsi generalmente tristi e sopraffatti, con difficoltà a essere in grado di controllare ed esprimere le proprie emozioni.

Tra i tratti più comuni dei pazienti più propensi a mostrare sintomi psicosomatici, sono perfezionisti, con elevate aspettative di conseguimento, molto responsabili, che idealizzano la loro vita e le loro relazioni, con una tendenza ai problemi di dettaglio e negano Le difficoltà. Alcuni di questi tratti di personalità che "predispongono" alla sintomatologia psicosomatica sono incorniciati all'interno della personalità di tipo A, definita per la prima volta dai cardiologi Rosenman e Friedman dell'ospedale San Francisco Mount Sinai ( California).
-Nel tipo di personalità A predominano l'aggressività, la competitività, la tendenza al perfezionismo, l'egoismo, con problemi di controllo delle emozioni, concentrati sul raggiungimento. Questo tipo di personalità è legata ad una maggiore predisposizione a soffrire di malattie coronariche.
Di fronte al tipo A gli stessi autori posato tipo B, che mostra le caratteristiche di personalità di fronte al primo e hanno una funzione "protettiva" per la salute.
-Nella personalità di tipo B prevale la tranquillità, calma e tranquillità, sono creativi con la tendenza a prendere il loro tempo per svolgere le loro funzioni, ottenendo alti livelli di successo a causa della loro Costanza.
Il modello originale esposto dai suoi scopritori pose una dualità tra la personalità di tipo A rispetto al tipo B; Negli anni 80 un nuovo tipo chiamato C è stato incorporato per la prima volta da Morris e Greer.
-Nella personalità di tipo C predominano l'incapacità di comunicare emozioni, soprattutto quelle negative, come la rabbia, la rabbia o la tristezza, nascondendo le loro necessità e preferenze, essendo poco assertivo, sottomesso ai desideri degli altri, con grande autocritica e tendenza a Colpabilizarse stesso di ciò che va storto nella sua vita. Sono persone che tendono a soffrire di alcune malattie come il cancro e altre malattie autoimmuni (lupus, artrite reumatoide o sclerosi).
Fino al decennio del 90 non è incorporato l'ultimo tipo di personalità chiamato D scoperto da Denollet e Brutsaert.
-Nella personalità di tipo D la persona è segnata da emozioni negative cronicamente, con pessimismo e inibizione sociale, che li porta a soffrire livelli più elevati di ansia, irritazione e stati depressivi, non condividendo i loro sentimenti per paura di Disapprovazione degli altri. Inoltre, le persone che mostrano questi tratti di personalità sono più propensi a soffrire disturbi dell'umore, come la depressione e l'ansia, e enfermedaeds Piscosomáticas come ulcere peptiche e disturbi vascolari come l'ipertensione, Cardiopatia ischemica o aritmie, con aumento del rischio di infarto miocardico.
È attualmente indagato da diversi campi per spiegare il rapporto tra il corpo (Soma) e la mente (psiche), in modo da dare un resoconto delle malattie psicosomatiche, trovando come certi tratti della personalità Essi possono essere dietro una maggiore predisposizione a soffrire una o un'altra malattia, fattori che influenzeranno anche il loro corso e il recupero.


EBook emotivo salute-conferenza aperta sulla psicologia e le neuroscienze

Teoria psicosomatica-cosa c'è di nuovo nella psicologia
Ebbok libera approssimazione psicosomatica-Amazon-sedia aperta di psicologia
Patologia psicosomatica-News in psicologia
Disturbo Ebbok-psicosomatico gratuito-Amazon-sedia aperta in psicologia